• Elena Abbagnano

Mykonos low cost: si può fare?

Aggiornamento: lug 5

Ne avevo sentito parlare talmente tanto e talmente bene che alla fine non ce l'ho più fatta: e approfittando di un periodo a inizio stagione, invogliata dal fatto che l'emergenza covid non ancora completamente rientrata avrebbe tenuto a casa discotecari e grandi masse, ho prenotato. Intanto l'adrenalina di comprare dei biglietti aerei dopo tanto tempo: impagabile. Mi sono tolta due desideri in una botta sola: Mykonos e Santorini, che distano tra loro poco più di due ore di traghetto.


Mykonos è esattamente come la immaginavo: acque cristalline paragonabili ai mari caraibici, viottoli bianchi e blu che sembrano disegnati. Ma anche profumo di Chanel tra le strade, tacchi vertiginosi la sera (non miei!) e stabilimenti balneari di lusso in cui due sdraio e un ombrellone arrivano a costare 100 euro, e non esagero.





Arriviamo quindi alla domanda che mi sono posta al momento della partenza e a cui ho trovato risposta solo ora: è possibile vivere l'isola di Mykonos low cost, o quantomeno con un budget basso?


Rullo di tamburi, e poi la risposta che nessuno di voi voleva leggere: no, non si può.

Ovviamente si può vivere Mykonos alla grande, facendo aperitivo al 180Sunset Bar (spesa media 150€), cenando da Nusr-Et, il locale dello chef internazionale Salt Bae, prendendo una Cabala ad Alemagou Beach, dove degli inservienti puliranno la sabbia via dal vostro telo a intervalli regolari e facendo serata con un dj di fama mondiale a Paradise Beach. Oppure potete prendere dei piccoli accorgimenti per godervi comunque l'isola senza aprire un mutuo: ve ne racconto un po', ma prima di prendere i biglietti considerate che rispetto ad una qualunque altra isola greca, anche rispetto a Santorini, andrete a spendere molto di più. Ne vale la pena? Forse sì.





Le spiagge. Quasi tutte le spiagge di Mykonos hanno uno o più stabilimenti tra cui scegliere, ma anche una lingua di spiaggia libera. Per non spendere molto avete due opzioni: comprare un ombrellone e accaparrarvi un posto (a metà giugno ancora non c'è troppa gente con cui concorrere), oppure investire due o tre euro in una bottiglietta d'acqua, un gelato o un tea freddo nei bar degli stabilimenti e usare quel tavolino per ripararvi dal sole di tanto in tanto.


Frangias Beach, Ftelia, Kalafati e Kapari: sono quattro spiagge di Mykonos che sono ancora libere e senza stabilimenti o lussuose taberne. Menzione speciale anche ad Agia Anna 3, una lingua di sabbia che si trova proprio a Mykonos Town su cui stendere i teli.


Dormire e mangiare. Trovare degli apartments non troppo costosi a Mykonos Town è possibile. Io però vi consiglio la zona di Ornos: a sette minuti di macchina dal centro città, è un piccolo agglomerato di case comprese tra due grandi spiagge. Non solo gli alberghi lì costano leggermente di meno, ma ristoranti e taverne non in centro hanno prezzi più umani e potete mangiare dei souvlaki senza lasciarci 20€. Un altro posto con prezzi ridotti per mangiare, soprattutto a pranzo, è il paesino di Ano Mera, al centro dell'isola: le quattro taverne sulla piazza principale offrono cibo tipico a prezzi onesti, e può essere un buon posto dove organizzare una pausa tra una spiaggia e l'altra. Anche a Mykonos Town comunque ci sono posti meno lussuosi dove poter mangiare senza svenarsi: un nome su tutti, Sakis Grill House.


Il tramonto. Mykonos Town è piena di locali carinissimi da cui vedere il tramonto sorseggiando cocktail esotici. Ma per fortuna il tramonto è gratis, e un posto magico da cui vederlo sono i famosi mulini a vento ai margini della città. Comprate due mythos, la birra greca, e un pacchetto di patatine a un supermercato: spesa media 10€ in due, e vi godrete uno spettacolo mozzafiato.





Ripeto: si spende comunque più di ogni altra isola greca, su cui solitamente i prezzi sono stracciati, ma non servono migliaia e migliaia di euro per godersi Mykonos in serenità. Scegliete con attenzione il periodo: da fine giugno in poi, a meno che non atterriate sull'isola con l'intento di partecipare alle leggendarie nottate in discoteca attorno a centinaia di persone, è decisamente sconsigliato.


Ora la domandona: ne vale la pena? Secondo me sì: l'acqua cristallina, la sabbia sottile, il tramonto mozzafiato e i colori brillanti di Mykonos sono un unicum persino tra le meravigliose isole greche intorno.








98 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti